APPARTA­MENTIPRENOTAGALLERIA FOTO

Vacanza estiva ad Appiano con escursioni in montagna e piacevoli bagni

Grazie al clima mediterraneo del sud dell’Alto Adige, una vacanza estiva ad Appiano può davvero diventare calda. Per chi ama il fresco potrà fare delle escursioni estive piacevolmente ombreggiate sul massiccio della Mendola o sul Salten, sulle quali cime le temperature rimangono sempre gradevoli. Chi preferisce rinfrescarsi a valle non dovrebbe perdere il piccolo ed il grande lago di Monticolo, luoghi questi fra i più suggestivi dell’Alto Adige, a soli 20 minuti di auto dal Maso Schmalzerhof, davvero invitanti con il nuoto, il divertimento nelle acque fresche e le passeggiate tra prati soleggiati e le tranquille foreste. Nel mese di agosto anche la manifestazione „ I bianchi di Monticolo“ attira numerosi visitatori con il delizioso vino bianco, la musica e le prelibate specialità di Monticolo. A soli 20 minuti di macchina, vi attende il lago di Caldaro, che è incastonato in uno splendido scenario. I dintorni spettacolari con il “Rastenbachklamm” vicino al pittoresco borgo “Altenburg“, il monumento naturale “Denti di Terrarossa”, o le rovine di Castelchiaro „Leuchtenburg“, potranno essere esplorati lungo i sentieri escursionistici.

Rinfrescarsi durante la vacanza estiva nelle „ buche di ghiaccio“ (Eislöcher) di Appiano

Vi è mai capitato d’incontrare delle vere e proprie „stalattiti di ghiaccio“ anche in estate? Questa magia della natura si trova in corrispondenza delle „buche di ghiaccio“ di Appiano. Un fenomeno naturale. A causa delle numerose aperture e fori nei blocchi di porfido ad Appiano d’estate la calda corrente si raffredda nella montagna e compare più in basso come un flusso d’aria fredda. La temperatura dei Venti è vicino al punto di congelamento, così anche se fuori c’è una temperatura esterna di quasi 30°C in corrispondenza dei fori, si ha per via di queste continue correnti d‘aria, uno sbalzo di temperatura ed una reale formazione di ghiaccio. Intorno a queste „buche di ghiaccio“, nel bosco, troviamo quindi delle piante che solitamente fioriscono ad un’altitudine di 1000 m e grazie a questo “frigorifero naturale“, c’è un tale freddo attorno alle buche, che a volte si ha freddo senza giacca, anche nel mese di luglio. Dal Maso Schmalzerhof questa ghiacciata attrazione turistica è raggiungibile in auto in soli 15 minuti o a piedi con una camminata di due ore, fattibile anche da famiglie con bambini. Attraverso boschi idilliaci si passa anche davanti a costruzioni scenografiche: la Chiesa del Calvario (GleifKirke), il Castello Englar, il Castel Ganda (Gandegg) e il Castel Moos Schulthaus.

In primavera ed in estate offriamo settimanalmente un’escursione guidata con una guida diplomata verso le destinazioni della zona, con partenza dal Maso Schmalzerhof.

lg md sm xs